.
Annunci online

antigua
Le donne l'amore lo inventano
 
 
 
 
           
       


      

Al mio amore
la mia linfa vitale
la mia gioia e il mio tormento
la mia luce
la mia aria
Al mio amore
che mi ha dato la forza di amare dinuovo
che ha illuminato la mia vita
Al mio amore
che custodisco gelosamente
che bramo avidamente
che desidero fortemente
Al mio amore unico e irripetibile
dico....
non potevo incontrare un uomo migliore.




Le mie radio preferite:

(FM 106,6)



                L
'urlo della sirena
"L'Italia sta macerando in un benessere che è egoismo,
stupidità, incultura, pettegolezzo, moralismo,
coazione, conformismo: prestarsi in qualche modo
a contribuire a questa marcescenza è ora, il fascismo"
Pier Paolo Pasolini - 6 Settembre 1962

Sosteniamoli... almeno i miei preferiti:


CORTO CIRCUITO





La mia musica eterna






 
17 gennaio 2007

BYE BYE BABY

COME SI DICE ANNO NUOVO VITA NUOVA
E TANTO PER COMINCIARE HO TAGLIATO QUALCHE RAMO SECCO
OGNI TANTO UNA BELLA SFOLTITA ALLEGERISCE......
POI HO DECISO DI CHIUDERE IL BLOG
IN FONDO L'HO SEMPRE SAPUTO CHE SAREI DURATA POCO
FORSE LO RIAPRIRO' FORSE DA UN'ALTRA PARTE
O FORSE NO... CHISSA'
PER IL MOMENTO SALUTO TUTTI E AUGURO A TUTTI BUONA FORTUNA
DA QUALCUNO CONTINUERO' A PASSARE
E NON MI RIFERISCO SOLO ALLA MIA DOLCE META'
PERCHE' I VOSTRI POST SONO TROOOOOPPO BELLI
CHE DIRE....
PASSO E CHIUDO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!




permalink | inviato da il 17/1/2007 alle 14:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (16) | Versione per la stampa

19 dicembre 2006

BUON NATALE!!!!!!

Mi dispiace spezzare questa bella atmosfera natalizia
fatta di stelline e fiocchi di neve
babbo natale che si arrampicano ovunque
e pupazzi di neve stortignaccoli
ma una cosa fatemela dire
quando sei adulto il Natale non ha più tutta questa magia
diciamocelo....
non sei più in fibrillazione per l'omone che arriverà con le renne
a portarti i regali
non inventi più espedienti per rimanere sveglio tutta la notte ad aspettarlo

non pensi più con tenerezza a quel povero bambino nato nella capannina
scaldato da un bue e un asinello!!!!!
Ah beata gioventù.... tutto passa
e cosa rimane........... 
una magnata luculliana che solo per fare entrare tutta quella roba
almeno io devo stare il giorno prima in completo digiuno
parenti-serpenti che ti ripetono sempre le stesse cose
ma quando ti fidanzi??? quando ti laurei??? quando ti sposi??? quando fai un figlio???
ma qund'è che vi fate un pò gli affaracci vostri????
Snervamento da regali,
trova quello che sia carino ma non impegnativo
sofisticato ma non costoso 
originale ma anche semplice
ma chi ce l'ha tutto sto tempo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
E poi assistere a certe scene......
litigi a tavola per divergenze politiche
sorrisi falsamente compiaciuti per i regali ricevuti
che molto probabilmente verranno riciclati
e dopo la mezzanotte qualcuno inizia a sonnecchiare spalmandosi sul divano....
Sono convinta che due cose rendono magico il Natale
i bambini e i nonni
da me non ci sono più ne gli uni ne gli altri
vabbè....prendiamo il lato positivo
sono convinta che sarà meglio di quello dell'anno scorso
e sentirò l'amore vero anche se sarà lontano


                            
BUON NATALE A TUTTI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!




permalink | inviato da il 19/12/2006 alle 18:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa

7 dicembre 2006

L'ESSENZIALE

C'era una volta una ragazzina
insicura, timida e un pò impacciata,
una crisalide pronta a diventare una colorata farfalla,
a cui piaceva molto leggere.........



E la volpe disse. "Ecco il mio segreto. E' molto semplice: non si vede bene che col cuore. L'essenziale e' invisibile agli occhi".
"L'essenziale è invisibile agli occhi", ripetè il piccolo principe, per ricordarselo.
"E' il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa cos' importante"
"E' il tempo che ho perduto per la mia rosa..."sussurrò il piccolo principe per ricordarselo.
"Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa.."
"Io sono responsabile della mia rosa.." ripetè il piccolo principe per ricordarselo. 

E la crisalide cominciò a guardare con il cuore
e ad ascoltare il suo cuore
 e cominciò a non sentirsi più tanto stupida
e impacciata
scoprì l'essenziale
e cominciò a volare




permalink | inviato da il 7/12/2006 alle 12:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa

15 novembre 2006

NA' COSA DIVERTENTE

Su gentile concessione di una mia amica....
Saggezza napoletana...






permalink | inviato da il 15/11/2006 alle 10:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (18) | Versione per la stampa

8 novembre 2006

NOTIZIE DAL MONDO

Voglio riportare due notizie
una allarmante ma che non crea il giusto panico
l'altra idiota ma che crea allarmismo

La prima notizia:
La Cina supera gli Stati Uniti, avrà l'inquinamento record
tra tre anni, mica tre secoli!!!!!
Stiamo parlando di record dell'emissione di gas carbonici
che avvelenano l'aria provocando l'effetto serra
il surriscaldamento climatico
e tutte le disgrazie che ne conseguono
tipo calamità naturali, devastazione di flora e fauna e in sintesi morte della vita
si... insomma tutte quelle tragedie che vediamo nei film
che ci fanno stare con il pathos
senza renderci conto che i prossimi protagonisti potremmo essere noi!!!
Non solo gli Stati Uniti... mò ci si mette pure l'Oriente
siccome il petrolio costa troppo e in Asia sono pieni di miniere
hanno avuto l'idea geniale....utilizziamo il carbone!!!!!
Ma io dico ci sono due risorse inesauribili e pulite
il vento e il sole.... ma le vogliamo usare??????

La seconda notizia:
In Italia un divorzio ogni quattro minuti!!!!!!!!!
Ammetto che è un pò troppo ma non mi sembra così allarmante
e vabbè la gente divorzia... ma che fà
si può pure sbagliare nella vita
e meno male che si può tornare indietro....
Le solite banalità ci si sposa di meno al nord
ci si sposa di meno in chiesa
forse la gente comincia ad essere più coerente con se stessa
forse prima ci si sposava di più perchè
era una cosa che si doveva fare ( le single prima erano tacciate come zitelle e gli uomini come "strani")
forse si divorziava di meno
perchè la donna non lavorava e quindi non se ne poteva andare
o comunque veniva giudicata male
e l'uomo non se ne andava perchè gli faceva comodo avere in casa una serva
"oggi ci sono meno valori"
un'altra banalità.... se il valore è la famiglia, certo meglio una famiglia unita
ma una famiglia sana altrimenti meglio divisi!!!




permalink | inviato da il 8/11/2006 alle 16:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (32) | Versione per la stampa

24 ottobre 2006

PAULA



Sto leggendo un libro di Isabel Allende:
"Paula"
bellissimo ed emozionante.
Il libro è autobiografico, la scrittrice si racconta alla figlia caduta in coma
a causa di una grave malattia ereditaria.
Il suo racconto comincia nelle fredde corsie di un ospedale di Madrid
"nel corridoio dei passi perduti",
qui l'Allende ripercorre i suoi amori, i dolori, le vicissitudini politiche
del loro paese, il Cile; dall'elezione del loro famoso parente Salvator Allende nel 1970,  al golpe militare del 1973 che porta al potere Augusto Pinochet,
fino al suicidio/omicidio di Allende.
Il resoconto delle vicende si interrompe però regolarmente
per tornare alle corsie dell'ospedale o nella casa dell'autrice in California.
Ma la forza del suo racconto è a mio avviso
nella ricostruzione di una memoria per la figlia stessa
una memoria che probabilmente non avrà più una volta uscita dal coma
perchè la scrittrice è convinta che la figlia si risveglierà
e si aggrappa con tutta la forza a questa speranza
e l'accudisce con tutta la devozione
che solo una madre può avere.
L'Allende parla con la figlia, la chiama, in un dialogo muto
destinato a rimanere senza risposta
perchè Paula  muore.......
e allora forse la scrittura risulta essere l'unico mezzo
per alleviare un dolore immenso.

Vi allego un brano tratto dal libro
forse un pò lungo ma vi assciuro che fa venire i brividi:

"Sto soffocando la pena trattenuta, esco sulla terrazza e l'aria non mi basta per tanti singhiozzi e la pioggia non mi basta per tante lacrime. Allora prendo l'auto ed esco dal paese diretta verso i monti, e quasi alla cieca raggiungo il bosco delle mie passeggiate, dove tante volte mi sono rifugiata a pensare da sola. Mi inoltro a piedi per i sentieri che l'inverno ha reso inservibili, corro inciampando tra rami e pietre, aprendomi il passo nella verde umidità di questo vasto spazio vegetale, simile ai boschi della mia infanzia, quelli che attraversai su un mulo seguendo i passi di mio nonno. Cammino con i piedi infangati e gli abiti inzuppati e l'anima che sanguina, e quando fa buio e non ne posso più di camminare e inciampare e scivolare e rialzarmi e proseguire incescipando, cado finalmente in ginocchio, mi strappo la camicetta, saltano i bottoni e con le braccia in croce e il petto nudo grido il tuo nome, figlia mia. La pioggia è un manto di buio cristallo e le nubi scure si affacciano tra le chiome dei neri alberi e il vento mi morde i seni, mi penetra nelle ossa e mi ripulisce dall'interno con i suoi stracci gelati. Affondo le mani nel fango, raccolgo manciate di terra e me le porto alla faccia, alla bocca, mastico grumi salati di melma, aspiro a boccate l'odore acido dell'humus e l'aroma medicinale degli eucalipti. Terra, accogli mia figlia, ricevila, avvolgila, dea madre terra, aiutaci, le chiedo e continuo a gemere nella notte che mi cala addosso, chiamandoti, chiamandoti. Laggiù in lontananza passa uno stormo di anatre selvatiche e si portano via il tuo nome verso il sud. Paula, Paula..."







permalink | inviato da il 24/10/2006 alle 16:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (35) | Versione per la stampa

18 ottobre 2006

SEMPLICEMENTE IO

La vita è propria strana

Un giorno sei la settimo cielo

E il giorno dopo nel più profondo degli abissi

Nello stesso giorno si può morire e rinascere più volte….

Alcuni giorni ho tutte le certezze che voglio

Altri invece metto tutto in discussione

E quando è così non c’è niente e nessuno che si salva

A chi mi ha detto che il blog serve per esprimersi

Rispondo che prima bisogna vedere che cosa si vuole esprimere

Nei sentimenti sono riservata

E troppo mi è costato scrivere una dedica d’amore

Ma l’ho fatto... per amore… appunto

Ho poco tempo da dedicare al blog perché
a dire il vero viene dopo
dopo la vita privata, dopo il lavoro,dopo la vita sociale... etc etc

Nei momenti morti in ufficio

Mi metto davanti la pagina vuota

E non mi viene niente

Perché???????

Non parlo di politica, sono di sinistra, ma la politica
negli ultimi anni la trovo proprio noiosa

Non pubblico opere d’arte perché non sono un’artista

L’unica cosa che mi sento di fare

È esprimere le miei emozioni

Ma non è così facile

Ordinarle... dare un senso al caos che a volte abbiamo dentro

Vorrei dire tante cose

E rimango come un ebete a fissare il foglio bianco

Cosa che in realtà non mi succede con le persone “fisiche”

Pochi intimi a dire il vero

Che vengono travolti dalle mie emozioni (positive e negative) 
come un fiume in piena
Io sono così…  una persona qualunque come ce ne sono tante

Ma sono onesta prima di tutto con me stessa

Non amo le forzature

Non mi sforzo di piacere

Non mi sforzo di essere “particolare”

Non mi sforzo di essere interessante

Sono semplicemente io

E in questo modo mi sento semplicemente libera

 

 




permalink | inviato da il 18/10/2006 alle 15:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa

16 ottobre 2006

FORZA ROBERTO

(DAL TORCHIO...)

C'è un giovane e bravo giornalista napoletano
che sulle orme di 
Giancarlo Siani e con il coraggio di Peppino Impastato.. 
 sta lavorando bene denunciando la realtà camorristica campana. ..

Roberto Saviano con il suo libro GOMORRA
 
ha dato una nuova speranza e dinamicità alla
lotta di denuncia della attività camorristiche..

la risposta non si è fatta attendere...  e sono arrivate minacce su minacce
fino addirittura a pensare di metterlo sotto scorta...

Aveva parlato della camorra imprenditrice e della faida di Scampia
fino ad urlare ad una conferenza i nomi dei principali camorristi 
qualche settimana fa.. su un palco al centro del territorio infettagto..

Non lasciamolo solo..
diffondete... più che potete..




permalink | inviato da il 16/10/2006 alle 12:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa

10 ottobre 2006


E mò che mi è mezza passata la crisi
beccateve sto capolavoro......



L'avete riconosciuta?????
La divina.... stupenda
qui poco prima che venisse uccisa a mitragliate da un nazista
mentre cercava di salvare il suo uomo
davanti gli occhi di suo figlio
una delle scene più emozionanti della storia del cinema
a me vengono i brividi solo a pensarci.......

Personalmente il capolavoro del cinema neorealista (forse non tutti saranno d'accordo)



Se non l'avete visto (ma non ci credo)
correte... si fa sempre in tempo a recuperare....






permalink | inviato da il 10/10/2006 alle 15:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (15) | Versione per la stampa

10 ottobre 2006

CRISI (seconda parte)

Dunque.... crisi in parte superata....
perchè come ho già detto forse un'utilità
sto "coso" ce l'ha
ovvero le relazioni, gli scambi, il confronto 
anche se ho sempre la sensazione di rimanere a metà....
a metà della conoscenza degli altri
a metà di quello che voi conoscete di me
a metà di quello che vorrei dire
sospesa nell'etere.....
Ribadisco la vita è un'altra cosa....
Però è simpatica l'idea di avere un diario
mi riporta indietro nel tempo
mi fa sentire adolescente
anche se qui la segretezza è un optional :)




permalink | inviato da il 10/10/2006 alle 15:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

labanda
simo
perfecto
talento
scritturacreativa
giulia
draculia
giornivissuti
feniceverde
pierluca
yogayeti
galatea
lerose
luigi
serena
irek



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     dicembre